Aggiungi alla lista dei preferiti

Grandi personaggi storici hanno un legame con il nostro territorio e con la storia della Francia.

Se, in tempi diversi, Aliénor d'Aquitaine, Jean sans Terre o anche Bertrand Du Guesclin ci ricordano gli stretti legami dell'Aquitania con l'Inghilterra, altri come Michel de Montaigne, Marshal de Turenne o Pierre Loti attingono alle loro radici familiari in queste terre.
Anche Léo Drouyn, archeologo e designer della Gironda, è appassionato del nostro territorio, di cui disegnerà e studierà numerosi monumenti. Infine, la ricerca del passato ha attratto Sir Thomas Edward Lawrence (Lawrence d'Arabia) che in bicicletta ha lasciato Castillon-la-Bataille sulle orme di Riccardo Cuor di Leone (figlio di Aliénor d'Aquitaine).
Trovate in questa pagina i ritratti dei nostri Grandi Uomini. Ti invitano a scoprire i nostri comuni e le donne e gli uomini che, da ieri a oggi, li animano.
Il cuore dei nostri borghi batte all'unisono con lo scorrere della vita!

Eleonora d'Aquitania

Aliénor d'Aquitaine

Duchessa d'Aquitania con grandi ambizioni, divenne regina di Francia nel 1137 sposando colui che sarebbe diventato Luigi VII. Nel 1152, Luigi VII la ripudia e si risposa con il duca di Normandia Henri Plantagenêt, futuro Enrico II d'Inghilterra. È così che diventa regina d'Inghilterra. Per tutta la vita, occupa un posto centrale nelle relazioni tra i regni di Francia e Inghilterra e si sforzerà di accompagnare i suoi figli in posizioni strategiche. Così, suo figlio Richard, cresciuto nella Guyenne, diventerà Riccardo Cuor di Leone re d'Inghilterra. Quando Richard muore, lavorerà per il figlio più giovane Jean Sans Terre per succederle sul trono d'Inghilterra.

Jean Sans Terre

Jean d'Angleterre

5° e ultimo figlio di Enrico II re d'Inghilterra e di Eleonora d'Aquitania e non avendo ricevuto alcun feudo in appannaggio a differenza dei suoi fratelli, eredita questo caratteristico soprannome. Tuttavia, divenne duca di Normandia, Guyenne poi re d'Inghilterra alla morte di suo fratello Riccardo Cuor di Leone. Fu allora che incoraggiò la costruzione di roccaforti come il castello di Rauzan, sul suo promontorio roccioso.

Bertrand du Guesclin

Gran Cavaliere e Conestabile di Francia, la sua grande impresa fu quella di espellere gli inglesi durante la Guerra dei Cent'anni. Non procedette attraverso grandi campagne militari ma preferì riconquistare metodicamente intere province, assediando castello dopo castello. Così, nella Guyenne, lanciò un'offensiva con il duca d'Angiò. Ciò consente a Castillon di essere ripreso dagli inglesi nel 1374 e il castello di Rauzan nel 1377. Si distinse con coraggio e prodezza in molte battaglie.

Michel de Montaigne

Portrait de Michel de Montaigne

Si presenta come scrittore, intellettuale, filosofo e umanista. Ha seguito un corso all'interno della magistratura di Guyenne che lo ha portato al Parlamento di Bordeaux nel 1556. Vi sarà consigliere per 13 anni.
Proveniente da una famiglia di mercanti bordolesi, gli Eyquem, suo nonno acquistò il dominio di Montaigne dove è nato. Ormai ricco dell'eredità del dominio e del titolo di signore di Montaigne, rinuncia alla carica di magistrato per dedicarsi alla scrittura. Tuttavia, rimase legato alla vita politica in Aquitania e divenne due volte sindaco di Bordeaux.
È nel giro che iniziò i "Saggi" nel 1572. Trattano molti argomenti mescolando la sua stessa vita, la sua anima e la sua riflessione come uomo. Il tutto è "un guazzabuglio dove le cose importanti e le banali si fondono come a piacere, i lati rapidamente superati e l'eterno", un libro unico.
È nel suo castello nel 1592 esalò l'ultimo respiro. Il suo cuore è conservato nella cappella dell'incantevole villaggio che confina con il suo dominio.

Maresciallo di Turenne

Henri de la Tour d'Auvergne, Vicomte de Turenne

Henri de La Tour d'Auvergne è il suo vero nome. È noto per essere uno dei più grandi cavalieri dei re Luigi XIII e poi Luigi XIV. Le sue imprese sono tali da essere nominato Maresciallo di Francia nel 1643. Visconte di Turenne, detiene anche il titolo di visconte di Castillon dal padre che acquistò la contea di Castillon. Di famiglia protestante, si convertì al cattolicesimo e donò un lascito di 20 lire alla città di Castillon, per aiutare i poveri protestanti che si sarebbero convertiti anche loro.
Ma 10 anni dopo la sua morte, Luigi XIV revocò l'Editto di Nantes e proibì il protestantesimo.
L'oggetto del lascito quindi non esiste più, e il Comune decide di costruire un ospedale e un'a chiesa con la somma.
Sepolto dapprima nella Basilica di Saint-Denis a fianco dei Re di Francia, Napoleone I farà poi trasferire le sue ceneri agli Invalides, necropoli delle glorie militari di Francia.

François Joseph Léo Drouyn

È uno scienziato, accoppiato con un artista, che si è impegnato a salvare nella memoria collettiva alcune delle ultime tracce dell'architettura medievale. Nel 1842 divenne disegnatore per la Commission des Monuments Historiques de Gironde, poi si unì alla Società Archeologica Francese e fu membro dell'Académie des Sciences Belles Lettres et Arts de Bordeaux. Appassionato del nostro territorio, ha dedicato molto tempo a ridisegnarne i monumenti, in particolare il castello di Rauzan e Chiese romaniche o le case fortificate di Pujols, Saint-Jean-de-Blaignac, Saint-Vincent-de-Pertignas, Civrac-sur-Dordogne, Juillac e Bossugan. Ne emergeranno molti disegni e incisioni. Lascia anche molti e bellissimi disegni di alberi e paesaggi disegnati nella natura.

Pierre Loti

Pierre Loti en académicien

Si chiama Julien Viaud ma è meglio conosciuto con il nome di Pierre Loti. Scrittore e ufficiale della marina francese, la maggior parte dei suoi romanzi trova ispirazione attraverso i suoi numerosi viaggi.
La sua famiglia insistendo per sposarsi, sceglie una donna ricca, nobile, protestante e più piccola di lui. Il prescelto, originario di Flaujagues, si chiamava Blanche Franc de Ferrière, nome ancora presente nella regione, e il matrimonio fu celebrato il 21 ottobre 1886. Tuttavia, si sentì presto stanco. Per scrivere di nuovo, deve riscoprire l'emozione amorosa e poetica delle sue prime avventure. Troppo spesso assente e troppo sensibile al fascino femminile durante i suoi viaggi, Blanche lo lascerà dopo quindici anni insieme.

Lawrence d'Arabia

Lawrence en uniforme de l'armée britannique (1918)

Si chiama Thomas Edward Lawrence ed è nato in Galles. Si appassiona al medioevo fin da giovanissimo e decide di fare un giro in bicicletta per la Francia alla ricerca del passato. Così, si reca a Castillon-la-Bataille dove è interessato alla Guerra dei Cent'anni. Si unì poi alla Dordogna passando per Saint-Michel-de-Montaigne dove si innamorò di Michel de Montaigne. Festeggerà i suoi 20 anni a Chalus dove morì Riccardo III, detto il Cuor di Leone nel 1199. La seconda parte della sua vita è più conosciuta, attraverso il suo impegno con le truppe arabe che conducono una guerriglia contro le truppe dell'Impero Ottomano in 1916 Renderà queste popolazioni consapevoli della loro forza restando al servizio degli interessi britannici.

Oggi, una pista ciclabile ricorda questo percorso di Thomas Edward Lawrence tra Castillon-la-Bataille e Châlus. Per scoprire la prima tappa, tra Castillon la Bataille e Mussidan, clicca qui.